Cerca:

24/03/2010

Come scegliere i migliori programmi di affiliazione

Quali sono i criteri per selezionare un programma di affiliazione? Quali i passaggi e le opzioni per poter guadagnare online con le affiliazioni attraverso un sito web o i motori di ricerca?

Sono moltissimi i programmi di affiliazione che promettono guadagni per le vendite o le visite provenienti dal nostro sito, tuttavia sono davvero pochi i webmaster che possono dire di guadagnare somme rilevanti in questo modo.

I dati ricavati dal punto di osservazione privilegiato di Opens external link in new windowAlverde.net (NdR.: il più noto forum italiano specializzato nei programmi di affiliazione) testimoniano come oltre il 90% degli iscritti a questi programmi guadagni poco o nulla.

Ciò però non significa che questo sistema non funzioni, ma solo che un sito Internet, come ogni altro canale di vendita, oltre che di traffico e buone idee, ha bisogno di collegamenti, professionalità e risorse prima di cominciare a essere una fonte di guadagno reale (oppure di una gran botta di c… fortuna ;-)

I principali network di intermediazione nel campo delle affiliazioni accessibili dal nostro Paese sono: Opens external link in new windowTradedoubler, Opens external link in new windowZanox, Opens external link in new windowSprintrade, Opens external link in new windowClickpoint e Opens external link in new windowPublicIdees. Oltre ai grandi intermediari esistono però centinaia di “merchant” più o meno diretti che offrono da uno a migliaia di prodotti/servizi.

Sul sito Alverde esiste una Opens external link in new windowdirectory di programmi di affiliazione aggiornata con continuità.

La scelta del progamma migliore dovrebbe sempre essere basata su:

  • Qualità del sito del merchant. Compreresti da quel sito? Ha prezzi convenienti e/o prodotti difficili da trovare altrove? E’ un sito/marchio noto? Ti ispira fiducia?
  • Tipologia di prodotti/servizi. Gli utenti del tuo sito possono essere interessati ad alcuni prodotti venduti dal merchant? Sei in grado di creare contenuti su quei prodotti? Se intendi acquistare traffico dai motori di ricerca si deve prima valutare il livello di concorrenza.
  • Tipo e importo della remunerazione. Stimare quanto puoi guadagnare in media per ogni azione obiettivo è fondamentale, soprattutto se si pensa di acquistare traffico dai motori di ricerca. Un guadagno inferiore alla media del mercato potrebbe anche essere accettabile se il programma permettesse di tracciare anche gli acquisti ripetuti (vedi punto successivo).
  • Il merchant deve utilizzare i cookie con durata illimitata (o comunque molto lunga) per memorizzare la provenienza del cliente. Più lunga è la vita del cookie maggiore sarà la possibilità di guadagnare la commissione anche se i clienti “convertono” molti giorni (o mesi) dopo aver visitato il tuo sito (solo il 50% degli acquisti avviene infatti nella stessa sessione in cui l’utente ha cliccato il banner o il link dell’affiliato).
  • Evitare merchant che incoraggiano le vendite telefoniche. L’inserimento di un numero di telefono sul banner di affiliazione, o di un numero verde in bella evidenza sul sito di acquisto, sono normalmente pratiche che dovrebbero far desistere dal sottoscrivere un programma di affiliazione, a meno che il merchant non sia veramente molto noto e affidabile.
  • Preferire programmi che accettano anche codici sconto degli affiliati. In realtà sono ancora molto pochi, ma questo metodo permette di bypassare il problema delle vendite telefoniche e consente anche di promuovere la vendita off line.
  • Preferire gli operatori che non offrono solo banner (magari anche abbastanza generici o con messaggi poco professionali). I banner sono spesso poco efficaci e un programma attento alle esigenze degli affiliati dovrebbe fornire frequentemente nuove creatività specifiche per le offerte e proporre anche altri strumenti come: cataloghi prodotto, link personalizzabili, vetrine dinamiche di prodotti, ecc.
  • Testare il servizio di assistenza. Il 20% degli affiliati determina di solito l’80% dei risultati del merchant, per questo la maggior parte delle risorse è spesso dedicata agli affiliati migliori a scapito degli altri (la maggioranza). I tempi e i contenuti di un piccolo test di contatto con l’assistenza potrebbero permettere di individuare eventuali problemi in tal senso.

Il guadagno offerto agli affiliati varia a seconda dell’azione remunerata. In particolare si possono considerare:

  • Pay per Impression (PPI): importo fisso per ogni visualizzazione dei banner/link inseriti nel sito (le remunerazioni di mercato possono andare da 1 a 5 cent di euro per impression).
  • Pay Per Click (PPC): importo fisso per ogni click fatto dai visitatori sui banner/link inseriti nel sito (da 1 a 50 cent di euro per click).
  • Pay Per Lead (PPL): importo fisso per ogni iscrizione (o compilazione di un modulo) fatta da utenti provenienti dal sito (da 50 cent a 50 euro a lead).
  • Pay Per Sale (PPS): percentuale (o importo fisso) sul valore degli acquisti fatti da visitatori provenienti dal sito (dal 2-3% al 30% del valore della vendita).

Una volta scelto il partner e compresi i termini contrattuali come si fa a “monetizzare” il traffico spedito verso il sito del merchant?

La prima possibilità consiste nell’inserire banner pubblicitari nel tuo sito o nelle newsletter, ma abbiamo visto come questa sia in realtà la modalità meno efficace in assoluto, a meno che i banner non siano posizionati molto in evidenza e fortemente contestualizzati rispetto ai contenuti della pagina in cui sono inseriti.

Un’altra possibilità potrebbe essere acquistare pubblicità contestuale nei motori di ricerca e mandare i visitatori direttamente verso il sito del merchant. Questa modalità però funziona solo se la concorrenza non è altissima, oppure non ci sono molti annunci che puntano sui plus dell’offerta realmente importanti per gli utenti, oppure ancora la remunerazione è talmente buona da rendere conveniente l’operazione.

La via in assoluto migliore è creare o raccogliere contenuti sul prodotto/servizio che si promuove in una o più pagine o sezioni del sito e lì inserire un link verso il merchant.

La credibilità del tuo sito diventa in questo caso fondamentale. L’utente leggendo le pagine deve pensare: "Sono nel posto giusto, parto da qui per decidere cosa e dove acquistare".

Sono molti i modi in cui si può guadagnare credibilità, ecco solo alcune delle idee più efficaci:

 

  • produrre contenuti di qualità (cioè realmente interessanti per la tua utenza), completi, aggiornati e senza errori di ortografia;
  • creare un’interfaccia di navigazione professionale e usabile (ciò impatta notevolmente sulla percezione dell’utente);
  • riportare il parere di altri utenti (molte indagini, come questo Opens external link in new windowsurvey Nielsen, evidenziano come gran parte degli navigatori si fidino molto delle opinioni pubblicate online da altri utenti e blogger indipendenti);
  • diventare un blogger di riferimento nel proprio settore postando con frequenza su temi attuali e di interesse per i propri lettori, interagendo il più possibile con loro, segnalando link verso altri blog autorevoli o contenuti interessanti, inserendo post e commenti su altri blog o in community di riferimento, fornendo elenchi di risorse utili, ecc.;
  • usare video in cui si appare in prima persona e altre risorse o collegamenti multimediali (webinar, eventi live, registrazioni, ecc.), che sono in genere molto apprezzati;
  • usare i social network e gli altri portali web 2.0 per creare una rete di contatti autorevoli e diffondere le notizie o i post più utili;
  • partecipare a eventi di settore, in cui saranno presenti molte persone potenzialmente interessate agli argomenti del nostro sito;
  • creare newsletter e feed RSS di aggiornamento sulle tematiche di riferimento interessanti per i nostri utenti.

Sono comunque varie le problematiche più o meno inevitabili quando si sottoscrive un programma di affiliazione.

Tra queste naturalmente riveste il ruolo principale il mancato tracciamento delle conversioni (il sistema dei cookie non è sicuramente a prova di errore).

Inoltre può succedere che il network di affiliazione non paghi gli affiliati se il merchant non paga il network. Questo non è né giusto, né corretto, ma in casi per fortuna abbastanza rari, può accadere.

Se vuoi segnalare risorse utili collegate a questo tema o suggerire modifiche al testo puoi farlo commentando questo post. Sei assolutamente benvenuto.


Autore: Paolo Moro, Gianpaolo Lorusso

Il tuo voto sta per essere inserito
Giudizio: 4.2 su 5. 5 voti.
programmi-affiliazione.pdf399 K
stampa l'aggiornamento
Stefano, 25-03-10 14:17:
Valutare anche le problematiche di "conflitto" tra network. Esempio: il merchant M utilizza due network A e B per la stessa campagna. Come gestisce i lead quando un utente ha un cookie di ambo i network?
A me è successo di cambiare tutti i link di affiliazione dal network A (che funzionava) al network B (che pagava di più). Risultato: avevo un numero molto infoeriore di lead. Perché? Oltre a valutazioni sulla affidabilità del network, bisogna valutare anche come vengono gestiti dal merchant i conflitti dei lead portati da due network differenti.
enrico, 11-05-10 18:46:
Tra tutti penso che il migliore sia tradedoubler, i pagamenti arrivano subito (questione di secondi) cmq anche altri tipo spintrade nn sono da sotovalutare.
complimenti per il blog cmq
stessy, 27-08-11 15:55:
Careerjet.it e' un programma di affiliazione simile ad adsense, i banner pubblicitari sono ottimi per i siti che offrono lavoro.
E' puntualissimo nei pagamenti.
Gianpaolo, 28-08-11 10:06:
Pubblico il commento, anche se non conosco il programma.
Mi sempra interessante la verticalizzazione sugli annunci di lavoro.
Vanessa, 15-11-12 08:51:
Ciao a tutti,
vi segnalo http://www.ad-round.com una nuova realtà che offre programmi di affiliazione. In questo momento ad esempio stiamo cercando nuovi affiliati/publisher per conto di 4Credit.it, società specializzata in prestiti personali e cessioni del quinto.
Sono ovviamente a disposizione di chiunque voglia ricevere maggiori informazioni.
Ciao
Vanessa Righini
Keliweb, 04-07-13 14:08:
Salve a tutti, vorrei segnalare il programma di affiliazione di Keliweb, azienda di hosting e registrazione domini/caselle di posta/PEC e CDN. Molto indicato per siti / forum per webmaster e blog a tema tecnologico / IT / SEO. Registrandosi gratuitamente sarà possibile fino al 20% di commissioni per almeno 100 sale per anno. Maggiori informazioni sono presenti nel sito. Salvatore Capolupo

http://www.keliweb.it/affiliati/

Commenta

* - campo obbligatorio

*





*
*
rights.jpg, 3 kB space.gif, 0 kB